Endodonzia

 

Endodonzia letteralmente significa " Dentro il Dente " ed è quella branca dell'Odontoiatria che si occupa della vitalità del dente,

intesa sia per quanto riguarda la sua funzione " Sensitiva " al caldo e al freddo, sia per la proprietà  " Propriocettiva " ,cioè quella

peculiare funzione che permette al dente, di misurare la forza di compressione masticatoria in funzione del cibo che deve

masticare in quel determinato momento.

Se dobbiamo fari i conti con una " Devitalizzazione ", allora dopo l'apertura della camera pulpare ci imbattiamo

 in uno strumento poco accettato ai non addetti ai lavori.. " La Diga di Lattice "           

Diga di Lattice

DIGA MONTATA

La Diga di Lattice serve per isolare il campo

operatorio dal liquido salivare e quindi dalla flora

 batterica in essa contenuto, mette più in risalto la

sezione di lavoro che dobbiamo eseguire

delimitandola e quindi ci rende più sicuri di avere

solato il nostro dente per eseguire una cura in modo corretto.

 

 

Dopo di che se dobbiamo devitalizzare un dente vedremo il " Rivelatore Apicale Osada"  

RIVELATORE APICALE OSADA

uno strumento delicatissimo e precisissimo, che

serve per individuare l'apice del dente, cioe il

punto più profondo nella nostra radice dove

termina il nervo.

Il gancio va posizionato sul labbro e fa da massa

, l'altro capo del filo quello grigio, va posto a

contatto con uno strumento canalare nel canale

stesso viene che irrigato con " ipoclorito " , una soluzione

stabilizzata detergente e disinfettante che aumenta la conducibilità elettrica della differenza di potenziale tra nervo e gengiva.

Il corto circuito che si instaura tra i due poli farà emettere un suono al rivelatore, che sarà tanto più di frequenza maggiore, tanto più ci avvicineremo

all'apice.

Ora, stabilita la lunghezza di lavoro possiamo trasferirla sugli 

" Strumenti rotanti in  Ni-Ti Nichel Titanio " che hanno la peculiarità, di avere una flessibilità ed una memoria di posizione originale incredibile.

                                                        Essi mediante uno stop (quel gommino azzurro),

M2 SAGOMATURA

ENDO M2 - CONO

si fermeranno alla distanza prescelta, sagomando il

canale con con movimenti sali e scendi gentili, partendo

dal calibro pù sottile a quello più grosso che per

convenzione hanno i colori che vanno dal viola al nero..                                                                                                                                                               Tutto questo è fattibile tramite una strumentazione che

tecnicamente è molto all'avanguardia, un motore che trasferisce velocità e torque necessari e differenti per ogni

strumento, che a seconda della sezione, ha un un numero di giri e un valore di torque programmati.                                                                                               

Motore

Grazie a questo gioiello dell' Endodonzia

" Endo 25 "

siamo in grado di lavorare i canali di un

dente, con tempi decisamente inferiori a

quelli che si impiegavano solo anche 10

anni fa manualmente, sagomandoli con

movimenti di " andi e rivieni " per ottenere

la sagomatura ideale.ENDO SIGILLATURA CANALARE

 

 

A questo punto il canale va sigillato

fino all'apice mediante dei " Coni

di Guttaperca ", questi coni di gutta sono anche loro calibrati con la stessa codifica delgli alesatori dal viola al nero, questi

verranno posti nel canale appena alesato e controllati con una radiografia endorale RVG.

Se il nosto lavoro è perfetto e chiude all'apice della radice possiamo passare all'ultimo step endodontico e cioè la

 

Condensazione Verticale " 

La condensazione verticale è un concetto espresso da Schilder negli anni 80' e si avvale di una teoria ormai consolidata da anni con preparazione

troncoconica dei canali e gutta perca che se scaldata alla                                

 temperatura ottimale, si fonde nel canale sotto una compressione verticale di strumenti

compressori, andando a chiudere tutti quei forellini microscopici sulle pareti dei canali che si

chiamano " Canalicoli  Radicolari " come si vede dalla foto qui accanto con una immagine

catturata al microscopio a scansione, si possono vedere dei forellini, ebbene in questi forellini passano dei sottilissimi

filuzzi nervosi che sfioccano dal nervo centrale della radice.

Sono nervi a tutti gli effetti che danno sensibilità al dente in tutto e per tutto, ma se vengono otturati, isolano il dente da

fastidiosi inconvenienti inerenti alla sensibilità.

Naturalmente sono passati 36 anni da allora, ma il concetto base rimane quello: preparazione canalare troncoconica più conservativa possibile e

condensazione verticale mediante strumentazioni tecnologicamente avanzate.

 

" E&Q MASTER "

E' un sistema completo wireless per otturazione tridimensionale del canale radicolare, è il primo sistema di otturazione cordless che consente il trattamento dell’intero canale endodontico attraverso due moduli separati e complementari, un manipolo e una pistola.

" Il manipolo " consente di effettuare la sigillatura del terzo apicale, del terzo medio e dei canali laterali ( canalicoli radicolari ), attraverso il riscaldamento fino a 180* dei coni di gutta, mediante di plugger compattatori ( figura sotto ),la fondono permettendole di entrare nei più piccoli interstizi del canale radicolare sigillando con la loro azione fondente i canalicoli radicolari.

 " la pistola " consente la sigillatura del terzo coronale, si tratta di cartucce di gutta perca che con lo stesso principio vengono fuse e compattate sempre con lo stesso compattatore del manipolo 

ENDO COMPATTATORI

In questo modo il nostro viaggli nell'endodonzia termina qui e lascia il posto alla ricostruzione del moncone propedeutico alla protesizzazione dell'elemento dentale.

 

Noi nel nostro studio abbiamo fatto questo investimento comprendente il " Rivelatore Apicale Osada ", " Motore Endodontico Endo 25 " e  la coppia di stumentazione " E & Q Master " proprio per avere la certezza della precisione e dell'acuratezza dei lavori che svolgiamo, in modo tale da poter dare ai nostri pazienti la sicurezza di un lavoro svolto a regola d'arte.